Importanti novità per Nuove Imprese a Tasso Zero, l’incentivo che sostiene le imprese di giovani e donne.
A partire dal 19 maggio 2021 sarà possibile presentare le domande di finanziamento, sulla base dei nuovi criteri introdotti dalla Circolare n. 117378 dell’8 aprile 2021 della Direzione generale per gli incentivi alle imprese – Ministero dello sviluppo economico.

Viene ampliata la platea dei beneficiari: possono presentare domanda di agevolazione le imprese costituite entro i 5 anni precedenti (e non più entro 12 mesi dalla firma del contratto) e le nuove imprese con una compagine societaria composta, per oltre la metà numerica dei soci e di quote di partecipazione, da soggetti con età compresa tra i 18 e i 35 anni o da donne.

Viene introdotto il fondo perduto in combinazione con il rimborso agevolato, nei limiti delle risorse disponibili, con cui sarà possibile finanziare progetti di investimento atti a realizzare nuove iniziative o sviluppare attività esistenti nei settori manifatturiero, servizi, commercio e turismo. Viene innalzato fino a 3 milioni di euro il tetto del finanziamento a tasso zero per le imprese più mature (3-5 anni) e a 1,5 milioni di euro la somma disponibile per le imprese costituite da non più di 3 anni.

Le agevolazioni sono, quindi, finanziamenti agevolati a tasso zero, della durata massima di dieci anni, per un importo non superiore al 90% della spesa ammissibile, di cui il contributo a fondo perduto non può superare il limite del 20% per le imprese costituite da non più di 3 anni e del 15% per le imprese costituite da almeno 3 anni e da non più di 5.

Per programmi di investimento inferiori a € 250.000 non è richiesta alcuna garanzia; per piani maggiori di tale importo, valgono le regole precedenti (privilegio speciale sui beni).

Lo Studio ha il 100% di successo nell’ approvazione delle domande presentate per Nuove Imprese a Tasso Zero.