È stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge 21 maggio 2021, n. 69 recante la conversione in legge del Decreto Sostegni (D.L. 22 marzo 2021, n. 41).

Ecco alcune delle principali novità:
–         contributo a fondo perduto per le startup aperte nel 2018 ma avviate nel 2019 e non beneficiarie del ristoro alle Partite IVA per mancanza del requisito di fatturato;
–         proroga IRAP al 30 settembre;
–         la possibilità di compensazione tra debiti fiscali e crediti commerciali certificati vantati dalle imprese nei confronti della PA fino al 31 dicembre 2021;
–         incremento del Fondo unico per il sostegno delle associazioni e società sportive dilettantistiche di 50 milioni di euro per l’anno 2021.
Inoltre, con l’entrata in vigore della legge di conversione sopra citata, è stata confermata pienamente la disposizione che prevede l’annullamento automatico dei debiti di importo residuo fino a 5 mila euro risultanti dai singoli carichi affidati all’agente della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2010. Il Ministero dell’economia e delle finanze, entro 30 giorni, dovrà emanare un apposito decreto per definire le modalità e le date dell’annullamento, del relativo discarico e della conseguente eliminazione dalle scritture patrimoniali degli enti creditori.